Ptolemeo. La geografia di Claudio Ptolemeo alessandrino, con alcuni comenti & aggiunte fattevi da Sebastiano Munstero alamanno, con le tavole non solamente antiche & moderne solite di stamparsi, ma altre nuove aggiuntevi di messer Iacopo Gastaldo piamontese cosmographo, ridotta in volgare italiano da m. Pietro Andrea Mattiolo senese medico eccellentissimo con l’aggiunta d’infiniti nomi moderni, […] fatta con grandissima diligenza da esso meser Iacopo Gastaldo, il che in nissun altro Ptolemeo si ritrova. […].

Autore:


Ptolemeo. La geografia di Claudio Ptolemeo alessandrino, con alcuni comenti & aggiunte fattevi da Sebastiano Munstero alamanno, con le tavole non solamente antiche & moderne solite di stamparsi, ma altre nuove aggiuntevi di messer Iacopo Gastaldo piamontese cosmographo, ridotta in volgare italiano da m. Pietro Andrea Mattiolo senese medico eccellentissimo con l’aggiunta d’infiniti nomi moderni, […] fatta con grandissima diligenza da esso meser Iacopo Gastaldo, il che in nissun altro Ptolemeo si ritrova. […].

Lingua: Italiano

Atlanti, carte geografiche, Cinquecento, geografia, cinquecen...

 16.500,00

Disponibile

Category: SKU: LD/160013
Descrizione

In Venetia, per Gioan. Baptista Pedrezano, 1548, in-8, legatura seicentesca in piena pergamena floscia, cc. [8], 214, [64], la c. DD8 bianca. Con bordi laterali del frontespizio decorati in xilografia, bella figura di Tolomeo che osserva il cielo impresso in xilografia al recto della seconda carta, illustrazioni xilografiche n.t. e 60 carte geografiche incise in rame su tavole doppie f.t. (incluse due carte mondiali). Le tavole recano il testo esplicativo sul verso. Due marche in xilografia dell’editore Pedrezano: una alla fine del testo e una alla fine dell’indice, sull’ultima carta del volume. Al colophon, posto alla fine del testo (carta c. DD7r): “In Venetia, ad instantia di messer Giovanbattista Pedrezano libraro al segno della torre a pie del ponte di Rialto stampato per Nicolo Bascarini, 1547, del mese di ottobre”. Prima edizione con le carte geografiche incise da Giacomo Gastaldi; prima edizione della traduzione italiana di Pietro Andrea Mattioli. “This important edition, printed in a portable format and thus the first to address the needs of travellers, contains the first full series of Ptolemaic maps to appear since the incunable editions of the preceding century. The maps of the present edition were engraved by the prolific Giacomo Gastaldi (c.1500-c.1565), cosmographer to the Republic of Venice; while Gastaldi based his engravings of the 26 Ptolemaic maps on the woodcuts by Münster which illustrated the 1540 Basel edition, the 34 modern maps (which are interposed between the ancient maps), were of his own design, and contain significant innovations. The Americas appear, linked by a land extension to Asia, in the modern World map (map 59) and in the ‘Carta marina’ (map 60; the first sea chart depicting the modern world) and five maps are devoted exclusively to the Americas. These five maps are the earliest printed American regional maps: they include the first separate map of the South American Continent (‘Tierra nova’, map 54); the earliest separate map of the Gulf Coast, Mexico, and the present south-western United States (‘Nueva Hispania’, map 55); the earliest individual map of the east coast of North America (‘Tierra nueva [del Bacalaos]’, map 56), showing the discoveries of Verrazzano and Cartier. The translation by the botanist Pietro Andrea Mattioli appears in this edition only; it was superseded by Girolamo Ruscelli’s translation, which was first published in 1561 and frequently reprinted. The only earlier Italian version was Berlinghieri’s verse paraphrase (Florence: ca. 1482)”. L’esemplare si presenta in buone condizioni, tranne che per la carta geografica n. 54 (Tierranova) che presenta degli strappi restaurati nel campo inciso, all’angolo superiore sinistro, con lievi perdite e, nell’angolo inferiore destro, un piccolo tassello di carta che reintegra, in maniera manoscritta, una piccola porzione mancante di campo inciso. La tavola n. 55 reca due strappetti ben restaurati, senza alcuna perdita.

Ptolemaeus Claudius [Claudio Tolomeo, Ptolemy].