Andreae Vesalii Anatomia. [Segue:] Universa antiquorum anatome tam ossium, quam partium & externarum, & internarum ex Rufo Ephesio medico antiquissimo: tribus tabellis explicata per Fabium Paulinum. Quibus accessit quarta ex Sorani medici antiquissimi fragmento Graeco non antehac Latino facto.

Autore:


Andreae Vesalii Anatomia. [Segue:] Universa antiquorum anatome tam ossium, quam partium & externarum, & internarum ex Rufo Ephesio medico antiquissimo: tribus tabellis explicata per Fabium Paulinum. Quibus accessit quarta ex Sorani medici antiquissimi fragmento Graeco non antehac Latino facto.

Lingua: Latino

Cinquecento, cinquecentine, anatomia, medicina

 4.500,00

Disponibile

Category: SKU: LD/160366
Descrizione

Venetijs, apud Ioan. Anton. et Iacobum de Franciscis, [1604], due parti legate in un volume, in folio, legatura coeva in piena pergamena floscia (lievi mende al dorso) pp. [4], 510, [46] – carte [12]. Con frontespizio calcografico inciso da Francesco Valesio alla prima parte e centinaia di illustrazioni anatomiche in xilografia. Marca editoriale in xilografia sul frontespizio della seconda parte. La data di pubblicazione è desunta dalla data presente sul frontespizio della seconda parte. Le due carte recanti l’occhietto e l’avviso al lettore, di solito legate nei preliminari della prima parte ([pi greco]2 e [pi greco]3) sono legate dopo il frontespizio della seconda parte. La composizione del volume (parte prima) segue fedelmente quella della quarta edizione, edita nel 1568 a Venezia da Francesco Senese, padre di Giovanni Antonio e Iacopo di Francesco, che reimpiegarono anche le matrici lignee incise da Joannes Crieger per quella edizione. Esemplare scompleto: mancano, tutte nella prima parte, le carte X3, X4, Y2, Y5, Z1, Z2, Z5, Z6, FF3, FF4; foro con perdita di testo a c. X5. Alcune carte mal posizionate nel fascicolo K6. Mancanza all’angolo inferiore esterno (margine bianco) di c. X2. Gora all’angolo alto esterno del frontespizio inciso.

VESALIUS Andreas.