Siamo membri di:

logo_ilab

Siamo membri di:

logo_alai

ULTIMI ARRIVI E NOVITÀ

Un po’ di storia

Il fondatore della Libreria fu Oreste Gozzini che iniziò l’attività di compravendita di libri antichi e moderni nel 1850 in piazza del Duomo. Nel 1878 la libreria si spostò in Via S. Egidio 10.
Nel 1887 la libreria aveva una succursale a Roma, in via S. Ignazio 44.
Dopo vari trasferimenti la libreria era in Via Ricasoli al N. 28 e nel 1959 l’attività prese sede sempre in Via Ricasoli al N. 49-103R dove si trova ancora oggi, condotta dagli eredi della stessa famiglia.

Gli attuali titolari (Francesco e Edoardo Chellini), padre e figlio, sono la quinta e sesta generazione della famiglia che si occupa di questa attività.

Situata in ambienti del settecentesco Palazzo Alfani, la Libreria si presenta all’esterno con vetrine moderne realizzate nel 1966.

All’interno numerosi locali arredati con alte scaffalature in legno, dove è possibile trovare edizioni di qualsiasi genere, ad eccezione dei libri gialli e degli scolastici.

Erano frequentatori ed acquirenti della libreria Croce, Einaudi, Papini e Spadolini.
“È il regno per chi cerca le parole più antiche, perchè è una delle più rinomate ed antiche librerie antiquarie d’Italia. Ogni sapere vi è raccolto, ma insuperabile è il settore delle opere di diritto ed economia.

“Al suo immenso patrimonio cartaceo, Firenze aggiunge la preziosa perla della Libreria Gozzini”.

(Millevolte Firenze. Edizione 1996-97)

La Libreria

La libreria Antiquaria è aperta al pubblico e l’ingresso è libero. Essa è costituita da 23 ambienti, alcuni con soffitto a volta, disposti su tre piani, che circondano un ampio giardino. Essi accolgono oltre 150.000 volumi di pregio (oltre due Km lineari scaffali di libri), che vanno da opere del XV secolo fino alla letteratura contemporanea del Novecento.

Visitare le stanze è come percorrere un viaggio nel tempo. Le migliaia di titoli sui dorsi multicolori di migliaia di libri si affollano sugli scaffali gremiti.

I grandi poemi, romanzi, libri d’arte della letteratura Italiana e Straniera si alternano a trattati di geografia, chimica, guide, saggistica, architettura, musica, scienze, poesia e quant’altro possa destare l’attenzione di ricercatori, bibliofili curiosi o semplicemente amanti dei libri.

Un settore particolare è dedicato alla giurisprudenza, del quale la Libreria offre un ampio catalogo

Un bell’articolo dedicato alla libreria apparso sul blog di Adelino Di Marino:

 

Libreria Gozzini di Firenze

Un percorso fra arte, storia e scienza

Apprezzare un libro antico non è l’unica esperienza che può accadere… infatti dello stesso titolo si possono trovare differenti edizioni ed ammirarne le caratteristiche in relazione allo stile dell’editore, del traduttore o del redattore.

Differenti stili, impaginazioni, rilegature, colori, illustrazioni, metodi di stampa… il percorso non e’ solo nella storia della letteratura, ma si fonde anche nella storia stessa della stampa.

Se sfogliando un libro si possono notare anche i diversi modi di impaginazione, di presentazione e di illustrazione della storia che esso contiene si possono vivere tante percorsi dello stesso racconto e la carta, la colla, la stoffa, il filo ritorto della legatura, l’inchiostro stesso possono essere toccati, girati scorsi e vissuti con gli occhi e con le mani nella stessa maniera con la quale l’anima stessa e il significato scritto nelle righe inebria la mente e il cuore.

Novità

Il Tolomeo di Lienhart Holle

La sera del 16 luglio 1482 il sole splendeva ancora, quando nella sua tipografia di Ulm, Lienhart Holle sorrise soddisfatto. La tiratura della Cosmographia di Tolomeo era terminata. In fondo non era passato molto tempo da quando aveva imparato ad incidere matrici xilografiche per la decorazione di tessuti o per la fabbricazione di carte da…

Dei ed eroi alle pendici del Vesuvio

Nel 1766 (o probabilmente nel 1776, nonostante la data in frontespizio) venivano pubblicate, a Napoli, le “Antiquités etrusques, grecques et romaines, tirées du cabinet de m. Hamilton, envoyé extraordinaire de S.M. Britannique en cour de Naples”. (Collection of Etruscan, Greek and Roman, antiquities from the cabinet of the Hon. W. Hamilton, his Britannick Maiesty’s envoy…

Viaggio nelle tombe dei Faraoni

Nel 1828 un gruppo di archeologi e pittori, sette francesi e sette italiani, partì alla volta dell’Egitto, alla scoperta della sua storia misteriosa. Alla guida di questi c’erano rispettivamente François Champollion, il più famoso egittologo di tutti i tempi, che vide così coronato il sogno di tutta una vita, ed il pisano Ippolito Rosellini. Allievo…