Siamo membri di:

logo_ilab

Siamo membri di:

logo_alai

ULTIMI ARRIVI E NOVITÀ

Un po’ di storia

La piccola attività di compravendita di libri di Oreste Gozzini ebbe inizio intorno al 1850 in piazza del Duomo col nome di “Libreria Dante”. Il giovane Oreste Gozzini, che tanto amava i libri antichi, interruppe però il suo commercio per combattere con Garibaldi nelle battaglie di Bezzecca e di Mentana (1866-67). Tornato al lavoro, nel 1878 spostò l’attività in Via S. Egidio 10. Nel 1887 la libreria si era tanto ampliata da avere anche una succursale a Roma, in via S. Ignazio 44. Dopo vari sfortunati trasferimenti, il figlio di Oreste, Gino, si spostò nel 1928 nella “Strada delle librerie”, Via Ricasoli, al N. 28 dove rimase fino al 1958.

In questo lasso di tempo, intorno agli anni 40 del ‘900, Gino, che di passione per i libri ne aveva certamente meno del padre, cedette l’attività al fidato genero Renato Chellini, che la continuò quindi nello spirito dell’attività di famiglia. Nel 1950 Pietro, figlio di Renato affiancò il padre nella gestione. Nel 1959 la libreria giunse nella sua sede definitiva in Via Ricasoli al N. 49-103R, dove ancora oggi si trova, condotta dagli eredi della stessa famiglia. Gli attuali titolari (Francesco e Edoardo Chellini), padre e figlio, sono infatti la quinta e sesta generazione in carica.

Situata negli ambienti settecenteschi di Palazzo Alfani, la Libreria si presenta all’esterno con piccole vetrine moderne, realizzate nel 1966, che celano all’interno numerosi locali arredati d’epoca con alte scaffalature in legno. Visitare le stanze è come percorrere un viaggio nel tempo. Le migliaia di titoli sui dorsi multicolori dei libri, sparsi nelle oltre 20 stanze che circondano un ampio giardino, si affollano sugli scaffali gremiti.

Da sottolineare che, fino dagli inizi, si è dedicata una particolare attenzione alle opere di diritto ed economia, tradizione che ancora oggi rimane viva. Numerosi furono, infatti, i celebri giuristi, non solamente italiani, che la frequentarono. Oltre a questi, molte altre personalità del’900 hanno girovagato fra i nostri scaffali come Benedetto Croce, Luigi Einaudi, Giovanni Papini, Vanni Scheiwiller, Giovanni Spadolini, Angelo Sraffa, Denis Mac Smith.

Per adeguarsi alla modernità, nel 1998 è cominciata la digitalizzazione dell’archivio che ha portato alla creazione di una “libreria virtuale” con più di 80.000 titoli disponibili. Negli schedari di carta e nel database digitale sono quindi accessibili a tutti edizioni di qualsiasi genere, epoca e prezzo, perché la Libreria Gozzini “È il regno per chi cerca le parole più antiche”.

La Libreria

La libreria Antiquaria è aperta al pubblico e l’ingresso è libero. Essa è costituita da 23 ambienti, alcuni con soffitto a volta, disposti su tre piani, che circondano un ampio giardino. Essi accolgono oltre 150.000 volumi di pregio (oltre due Km lineari scaffali di libri), che vanno da opere del XV secolo fino alla letteratura contemporanea del Novecento.

Visitare le stanze è come percorrere un viaggio nel tempo. Le migliaia di titoli sui dorsi multicolori di migliaia di libri si affollano sugli scaffali gremiti.

Un video tra le stanze segrete della Libreria

I grandi poemi, romanzi, libri d’arte della letteratura Italiana e Straniera si alternano a trattati di geografia, chimica, guide, saggistica, architettura, musica, scienze, poesia e quant’altro possa destare l’attenzione di ricercatori, bibliofili curiosi o semplicemente amanti dei libri.

Un settore particolare è dedicato alla giurisprudenza, del quale la Libreria offre un ampio catalogo

Un bell’articolo dedicato alla libreria apparso sul blog di Adelino Di Marino:

 

Libreria Gozzini di Firenze

Un percorso fra arte, storia e scienza

Apprezzare un libro antico non è l’unica esperienza che può accadere… infatti dello stesso titolo si possono trovare differenti edizioni ed ammirarne le caratteristiche in relazione allo stile dell’editore, del traduttore o del redattore.

Differenti stili, impaginazioni, rilegature, colori, illustrazioni, metodi di stampa… il percorso non e’ solo nella storia della letteratura, ma si fonde anche nella storia stessa della stampa.

Se sfogliando un libro si possono notare anche i diversi modi di impaginazione, di presentazione e di illustrazione della storia che esso contiene si possono vivere tante percorsi dello stesso racconto e la carta, la colla, la stoffa, il filo ritorto della legatura, l’inchiostro stesso possono essere toccati, girati scorsi e vissuti con gli occhi e con le mani nella stessa maniera con la quale l’anima stessa e il significato scritto nelle righe inebria la mente e il cuore.

Novità

La contraffazione in Belgio

Il fenomeno delle contraffazioni belghe – cioè la stampa in quel paese di edizioni non autorizzate di opere di autori francesi, in contemporanea, o addirittura in anticipo, rispetto alle prime edizioni parigine – cominciò dopo il 1815 ed esplose intorno al 1830. All’epoca le leggi sul copyright erano applicate solo a livello nazionale: ciò che…

Le iniziali parlanti

Cosa accomuna questa iniziale xilografica della seconda metà del Cinquecento – piccolo, inquietante capolavoro di arte incisoria – con i geroglifici? Il funzionamento. Sono fonogrammi: rappresentano il suono della lettera iniziale della figura che è contenuta nel segno grafico. In questo caso la scena raffigura la morte di Laocoonte e dei suoi giovani figli, come…

Libri da mettere in valigia per distinguersi in vacanza

Ecco dunque una buona lista di 12 titoli un po’ per tutte le tasche, subito disponibili. Libri che in viaggio hanno questa straordinaria particolarità: possono accendere straordinarie discussioni, destare una curiosità incontenibile e far scaturire incontri inaspettati e corrispondenze di passioni, semplicemente tirandoli fuori dalla borsetta, dalla tasca o dallo zaino. Un “uomo con un…

Forte, fortemente, fortezza, fortificamento, fortificare, fortificatrice…

Forte, fortemente, fortezza, fortificamento, fortificare, fortificatrice, fortissimamente, fortissimo, fortitudine, fortuito, fortuna, fortunale, fortunato, fortunevole, fortunosamente, fortunoso… Sto leggendo le parole da una pagina di un libro del Seicento; e che libro del Seicento! Si tratta della prima edizione del Vocabolario della Accademia della Crusca, stampata a Venezia nel 1612. Quante di queste vi suonano estranee?…

Grazia Maria Cosima Damiana Deledda

E’ con meraviglia e la bellezza che si guarda come un fiore di cactus possa scaturire dall’ambiente più inospitale. Gràtzia Deledda (in sardo), premio nobel per la letteratura è nata in Barbagia a fine ‘800 una regione della Sardegna caratterizzata da povertà, superstizione e una tradizione a volte esasperata. Dove il ruolo della donna è…

Diritto Romano – Storia del Diritto

Diritto Romano   Storia del Diritto Fino dal suo inizio nel 1850, la Libreria Gozzini ha sempre avuto una specializzazione in libri giuridico-economici. Sono stati pubblicati tantissimi cataloghi di libri antichi e moderni di diritto ed economia e adesso è possibile vedere e cercare sul nostro database elettronico i libri di cui disponiamo. Recentemente abbiamo…

Il primo amore di D’Annunzio

Il primo amore di D’Annunzio “Venne una bianca figlia di Fiesole alta e sottile, da l’occhio d’aquila” Canto Novo, Roma, Sommaruga, 1882, p. 24, versi 13-14 “Perché dobbiamo tener nascosto a tutti e chiuso in un cassetto come cosa negletta, questa tua meravigliosa prosa che, conosciuta, accrescerebbe, se pure possibile, gloria alla tua gloria e…

Atlante del Regno di Napoli

Nella garitta all’angolo nord di Castel S. Elmo a Napoli, la notte del 7 gennaio 1782, Giovanni Antonio Rizzi Zannoni, iniziava le rilevazioni astronomiche che avrebbero portato alla stesura dell’Atlante del Regno di Napoli: la carta di un grande territorio geograficamente più avanzata del suo tempo. Quarantasei anni, uomo geniale, talentuoso, intellettualmente vivacissimo, ma anche…

Libri per Bambini

Dei ed eroi alle pendici del Vesuvio

Nel 1766 (o probabilmente nel 1776, nonostante la data in frontespizio) venivano pubblicate, a Napoli, le “Antiquités etrusques, grecques et romaines, tirées du cabinet de m. Hamilton, envoyé extraordinaire de S.M. Britannique en cour de Naples”. (Collection of Etruscan, Greek and Roman, antiquities from the cabinet of the Hon. W. Hamilton, his Britannick Maiesty’s envoy…